Dai tempi della Duchessa Maria Luigia d’Asburgo, l’originale residenza di caccia è diventata un elegante e funzionale ristorante nel nome della tradizionale cucina emiliana da tre generazioni di ristoratori.

Marta cresce, con le sorelle Maria e Giovanna, nel bar dove mamma Luigia Soncini e papà Umberto Chiozzi fin dagli anni ’30 ospitano clienti e passanti in transito sulla via per Fornovo e La Spezia.

Pur frequentando anche una scuola per sarte “camiciaie” Marta continueràa collaborare nel bar con i genitori fino al matrimonio con Giancarlo nel 1960

1927: Giancarlo nasce da mamma Linda Bompani e papà Eugenio, nei locali della locanda “Croce Bianca” gestita dai genitori.

Frequenta gli studi fino al Ginnasio, cammino che però viene interrotto dalla guerra che costringe il giovane Giancarlo ad affiancare i genitori nel lavoro.

Particolare dedizione all’osteria a fianco della mammastimata ed abile cuoca assieme alla crescente passione per i vini caratterizzano i primi passi del giovane ristoratore che accompagnerà la semplice locanda nel suo crescente successo, fino ad ospitare anche il giovane pilota Enzo Ferrari durante la famosa Parma-Poggio di Berceto

1968: a 83 anni Eugenio Ceci ancora alla direzione del ristorante condotto dal figlio Giancarlo e la nuora Marta. Da contadino a direttore di una cava negli Stati Uniti.

“Per il ristorante Maria Luigia, venerdì era giorno di chiusura per turno settimanale; abbiamo perciò trovato il nostro simpatico personaggio, il sig. Eugenio Ceci, di 83 anni suonati, intento a guardare la televisione.

   Subito si è alzato ed è venuto a salutarci… ”

Gazzetta di Parma, 11 Marzo 1968

1976: Primi scambi enogastronomici a livellointernazionale

Tony May – New York

1981: Il principe Rémi Krug in visita al Ristorante Villa Maria Luigia

1986: Giancarlo e Marta Ceci in Giappone ad esportare la nostra cucina insegnando a 600 allievi delle università di Tokyo e Osaka

1999: Il New York Times, nella rubrica “Travel” , riporta il Ristorante “Villa Maria Luigia” di Collecchio fra i più prestigiosi della Regione Emilia – Romagna

2012: Presentata a roma la “Guida ai Ristoranti d’Italia 2012” del Gambero Rosso: con il punteggio di 84/100 ancora i primi in provincia di Parma

1999: Il New York Times, nella rubrica “Travel” , riporta il Ristorante “Villa Maria Luigia” di Collecchio fra i più prestigiosi della Regione Emilia – Romagna